News

TOPTAGLIO rinnova la sua identità

TOPTAGLIO rinnova la sua identità, parte il rebranding con il nuovo logo

Sempre fedele alle sue origini, ma con lo sguardo rivolto verso il futuro. «Era arrivato il momento di rinnovarci e comunicare quello che oggi siamo. – afferma Paolo Ceresoli, Direttore Generale di TOPTAGLIO – Siamo partiti 25 anni fa come piccoli demolitori che facevano anche tagli e carotaggi. Oggi siamo un General Contractor con più di 60 dipendenti. Ne abbiamo fatta di strada da allora. Questa evoluzione meritava di essere raccontata».

Un passaggio necessario quello del rebranding, che anticipa i grandi cambiamenti che TOPTAGLIO ha in serbo per i prossimi anni. Un percorso frutto di tanti anni di esperienza e di competenze acquisite. Il futuro è disegnato dalla storia che si vive, ma anche dalle scelte che si fanno ogni giorno.

Il diverso look di TOPTAGLIO rivela la consapevolezza di questa evoluzione. La brand identity, grazie alla preziosa collaborazione di Poliedro Studio, mostra un rinnovamento audace e allo stesso tempo rispettoso delle sue origini, poiché è in grado di definire pienamente i valori dell’azienda.

Il nuovo logo dal carattere più deciso e contemporaneo e il payoff dinamico e incisivo, quasi cucito su misura, sono in grando di rendere pienamente omaggio non solo alla storia, ma anche alla filosofia dell’azienda.

 

TOPTAGLIO REBRANDING

 

Nel payoff troviamo quattro parole importanti che sanno mettere l’accento sulle expertise dell’azienda: RETHINK | REMOVE | REBUILD| REPEAT.

RETHINK: ripensare un luogo, prima ancora di demolire quello che c’è per poi ricostruire, è un processo creativo necessario e strategico per realizzare al meglio un progetto di riqualificazione.

REMOVE: rimuovere ciò che è ormai superato o non più funzionale è un passaggio cruciale per far spazio al nuovo. Rimuovere non vuol dire solo demolire. In presenza di un sito inquinato è necessaria la bonifica per poter riqualificare l’area.

REBUILD: ricostruire è un’azione determinante e impattante sul futuro del pianeta, ma soprattutto richiede una grande responsabilità. Ecco perché è importante essere affidabili.

REPEAT: è fondamentale poter ripetere l’intero processo di ripensare, rimuovere e costruire ogni qualvolta arriva il momento di rinnovare.

 

TOPTAGLIO REBRANDING

 

 

Cosa rappresenta il pittogramma? L’azienda guarda dall’alto la città per avere una visione più chiara dell’insieme e cogliere gli aspetti più importanti. Allo stesso tempo la osserva anche nei suoi più piccoli dettagli, facendo correre lo sguardo tra le sue strade. Vie che si intersecano fino a richiamare, a tratti, le “due T” di TOPTAGLIO. Il pittogramma è la fotografia di questa visione, il fermo immagine del particolare di una città in movimento e in continua trasformazione.

 

GALLERIA CON IMMAGINI DEL NUOVO LOGO E DEL PAYOFF RINNOVATO

«Non è solo una visione, ma una consapevolezza. – prosegue Paolo Ceresoli – L’esperienza e le competenze dei professionisti di TOPTAGLIO ci consentono di intervenire sempre in modo efficace. Le “due T” del pittogramma rappresentano luoghi a noi familiari, se pensiamo ai progetti già realizzati, ma anche ignoti, se volgiamo lo sguardo in avanti: strade dove un domani sorgerà una nuova costruzione, dove qualcosa verrà demolito e ripensato in modo totalmente diverso. Questo è un processo naturale che non avrà mai fine: racconta il futuro portandosi dietro con sé il passato. È sempre stato così. La storia ce lo dimostra. Siamo pronti ad accogliere le nuove sfide».

Vuoi conoscerci meglio?